Il vecchio Aqualung stringe il suo bastone al petto. I bimbi si avvicinano e lo osservano, si guardano e si chiedono: "Chissà dove andrà?". Forse un giorno lo incontreremo ed anche a lui potremo dire: "È andata così!".
Visualizzazione post con etichetta STAN MUSIAL. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta STAN MUSIAL. Mostra tutti i post

domenica 8 agosto 2010

STAN THE MAN


Non è un'opinione, è un fatto. Non c'è spazio per nessuna discussione. Stan Musial è il più grande battitore mancino della storia della National League. Volete delle prove?. Stan The Man possiede più AB, più valide, più doppi, più battute da extra base e RBI di ogni battitore mancino nella storia della National League. E ancora: 3630 valide in carriera, 475HR e 1951RBI per una media battuta-vita di .331, una slugging average di .559 e 7 titoli di battuta. Quante volte è stato detto che non ci sarà un altro come Stan Musial. Maybe. Ma negli anni 80 ecco che entra di scena un battitore mancino con le spalle cadenti e con una posizione strana nel box di battuta, accucciato come un ranocchio. Anche il suo nome inizia con una M. È lo Yankees prima base Don Mattingly, una vera macchina di valide come Musial, tanto da solleticare questo paragone. Anche lo stesso Stan The Man affermò che se c'è qualcuno con le sue caratteristiche questo è Mattingly. "L'ho visto giocare. Fra tanti giocatori, è l'unico che possiede caratteristiche simili alle mie", disse Musial. Anche altre persone l'hanno notato. I line-drives che escono dalla mazza di Don sono veri proiettili. "È come Stan Musial". Forse questo binomio è prematuro. La longevità è sinonimo di grandezza e quest'ultima deve essere sostenuta da un ragionevole periodo di tempo. È per questo che un giocatore per essere eletto nella Hall of Fame deve avere un trascorso in Major League di almeno 10 anni. Facendo il paragone nello stesso periodo delle loro carriere non c'è molto da scegliere tra Musial e Mattingly. Come termine di valutazione  vengono prese in esame le prime due stagioni complete in Major League. Per Musial il 1943 e il 1944, per Mattingly il 1984 e il 1985. Le differenze vengono subito a galla. Musial iniziò la sua carriera come un line-drive hitter e con grande velocità  sulle basi. In seguito imparò ad usare anche la sua forza, con la quale ottenne piu di 450 HR. "STAN LOVES TO RUN", dissero i cronisti del tempo. "Preferisco fare un triplo piuttosto che un fuoricampo", commentò Musial in una intervista. Nelle prime due stagioni complete The Man realizzò un totale di 25 HR senza arrivare a 100 RBI, ma aveva il vantaggio della velocità sulle basi con i suoi doppi e tripli e la sua media battuta. Ma la statistica più impressionante è che Musial andava strike-out una volta ogni 29/30 AB. Nei primi due anni, su 1368AB, andò strike-out soltanto 46 volte. Per Mattingly invece le prime due stagioni complete, furono una vera esplosione. 85-HR, 255-RBI e 418-BV furono un biglietto da visita molto amaro per i lanciatori avversari. Nessuno pensava che Don potesse fare tanti HR in 2 anni completi di Majors tenendo conto che ne realizzò appena 10 in Minor League. Tanto si è detto di Don Mattingly, della sua dedizione, delle innumerevoli ore nel Batting Cage e della moglie che si lamentava per l'ennesimo lampadario rotto da Don mentre faceva gli swings in casa. Sta di fatto che Mattingly si trasformò in un power hitter grazie al suo approccio, al duro lavoro e al desiderio di essere convincente. Diceva Phil Rizzuto, ex Yankees: "Gli lanci esterno e lui Don schiaffeggerà un doppio a sinistra. Se provi a tirargli dentro, lui si aggiusta e spedisce la pallina nei posti a sedere". Certo, può essere un altro Musial". Il modo come Mattingly ha iniziato non fornisce dubbi sul paragone, ed aggiungo che per me è un insieme tra Musial, Gehrig, Maris. Probabilmente uno dei traguardi più ambiti da parte di un battitore, oltre alle varie statistiche, è quello di guadagnare la stima dei coetanei e Mattingly c'è riuscito. Ha creato una figura quasi mistica di se stesso al punto che ti aspetti da lui la battuta vincente e rimani sorpreso se ciò non avviene. Ci sono state almeno 6 occasioni nel 1987, quando gli Yankees avevano bisogno di un home-run, e Mattingly ha sempre risposto realizzando 6 Grandi Slams in quell'anno, un record eguagliato da Travis Hafner, Cleveland, nel 2006. "I'm a D.Mattingly fan", dice Reggie Jackson, "Penso che sia qualcosa di speciale vederlo battere. Gioca tutti i giorni col fuoco negli occhi. Ho letto qualcosa che ha detto Don recentemente. "Voglio vittorie, non titoli di battuta". Ecco perchè sono un fan di Mattingly. Johnny Podres, lanciatore dei Brooklyn Dodgers, durante una intervista gli chiesero: "Come affronterai oggi Stan Musial?". Podres rispose: "Gli tirerò il mio miglior lancio e andrò subito a coprire 3°base". Come si può non essere fan di Stan The Man Musial?. Sta di fatto, che la carriera di Mattingly durò 14 anni, ottenendo un totale di 2153-BV e 222-HR, 1099-RBI in 1785 partite giocate. La carriera di Musial durò 22 anni, ma alla fine del 14°anno, aveva accumulato 2597-BV 325-HR E 1361-RBI, in 1988 partite giocate. Un dato curioso, riguarda il totale delle battute ottenute da Musial in 22 anni di carriera. Infatti, la metà delle valide, le realizzò giocando in casa, e l'altra metà giocando fuori casa. Si dice che George Brett si alza dal letto la mattina di Natale e fa subito un line-drive, Musial invece batteva valido anche sottoterra o in fondo al mare.
C'è solo un modo per non far battere Stan Musial: "Quello di lanciare in direzione della panchina!."