Il vecchio Aqualung stringe il suo bastone al petto. I bimbi si avvicinano e lo osservano, si guardano e si chiedono: "Chissà dove andrà?". Forse un giorno lo incontreremo ed anche a lui potremo dire: "È andata così!".

domenica 10 febbraio 2013

SWINGS 1988

Ho estratto due filmati del 1988 che ricordano il Mondiale di Baseball di quell'anno svoltosi in Italia. Le riprese vennero mostrate sulla RAI. Nel primo clip ci sono le immagini dell'incontro contro l'Olanda disputato a Parma, dove si vedono le tribune dell'ormai "leggendario" Europeo stracolme di tifosi, un fatto, questo, che rientrava nella normalità in quegli anni. I protagonisti sono gli swings di R. Bianchi e G. Trinci, due tra i migliori battitori dell'epoca. Da notare la buona applicazione dei fondamentali della battuta da parte dei 2 atleti italiani. Nonostante lo stile e l'interpretazione siano differenti, il risultato non cambia. Roberto è esplosivo nello swing, riesce a produrre una tremenda rotazione con i fianchi riuscendo a mantenere un perfetto equilibrio al contatto con la palla. Guglielmo è più composto e lineare mostrando un'ottimo controllo nel colpire l'ampia "curva" dell'asso olandese (Bart Volkerjik), senza compromettere la velocità dello swing. Il secondo clip invece è un mix di immagini che riguardano le partite contro PortoRico a Verona. Si vede R. Radaelli che lancia, ed uno stupendo "doppio-gioco", da manuale, tutto nettunese, eseguito da R. Bagialemani, C. Cecconi e G. Trinci, quest'ultimo "Miglior difensore nel Mondiale 1986". Poi si vede una mia valida sempre a Parma contro l'Olanda e un'altra contro Taipei nello Stadio storico di Via Passo Buole a Torino. In seguito ci sono le immagini di Italia-Canada, partita giocata a Novara. Anche qui si vede uno stupendo "doppio-gioco" eseguito da G. Poma che passa la pallina a B. Messori che letteralmente "vola" al di sopra del corridore canadese. In prima base c'è G. Trinci. Sul monte di lancio è R. Cretis, sulle basi col N°11 è M. Mazzieri. Alla battuta si vede C. Cecconi che arriva in base su errore, poi E. Gambuti che ottiene una base su ball e il sottoscritto che realizza una..ehm, battuta valida di fortuna (ogni tanto ci vuole!). Il lanciatore canadese è Rheal Cormier che debutterà in Major League il 15 Agosto del 1991 nella squadra dei St.Louis Cardinals