Il vecchio Aqualung stringe il suo bastone al petto. I bimbi si avvicinano e lo osservano, si guardano e si chiedono: "Chissà dove andrà?". Forse un giorno lo incontreremo ed anche a lui potremo dire: "È andata così!".

giovedì 21 febbraio 2013

IL PICCOLO FENWAY

Fluor Field at the West End, è l'unico stadio a Greenville, South Carolina. Costruito in 11 mesi, venne inaugurato nell'Aprile del 2006 e può contenere un massimo di 6.000 spettatori che assistono alle partite dei Greenville Drive, la squadra di Singolo A affiliata ai Boston Red Sox. La caratteristica di questo stadio sta nel fatto che venne ideato come una copia esatta del Fenway Park di Boston. Possiede il suo Green Monster con un tabellone manuale mentre le dimensioni del campo sono le stesse, esattamente come al Fenway compreso il Pesky's Pole all'esterno destro. Oltre ad essere un tributo alla Home of the Red Sox, Fluor Field è un gioiello di attrazione nostalgica per l'area di Greenville in quanto è stato costruito utilizzando i mattoni provenienti da vecchie fattorie ormai in disuso. Come tradizione al Fenway, anche nello stadio di Greenville viene cantata la canzone di Neil Diamond, Sweet Caroline. Nell'Agosto del 2006, Fluor Field ottenne una nomination dalla giuria del sito-web Ballparks.com come il Miglior Stadio dell'anno. Tale riconoscimento include anche gli stadi delle Major Leagues. Koby Clemens, figlio del grande lanciatore dei Red Sox, Roger, entrò in partita come pinch hitter realizzando il primo homer al Little Fenway. Nonostante la sua tenera età, Fluor Field può già annoverare eventi importanti come la presenza del fuoriclasse del Football Americano, Dan Marino, il vincitore del Grammy Award, Edwin McCain che fu l'attrazione del primo concerto svoltosi al Fluor Field. Nel 2007, il candidato alla presidenza degli U.S.A, John McCain, indossando la casacca della squadra locale dei Drive effettuò il lancio inaugurale della stagione e affermò che la sua presenza al Fluor Field diede una spinta positiva alla sua campagna elettorale in corso. Un altro fiore all'occhiello di questo stadio è il Shoeless Joe Museum and Baseball Library che si trova adiacente al Fluor Field. In passato fu la casa di Shoeless Joe Jackson.
Fluor Field-Greenville