Il vecchio Aqualung stringe il suo bastone al petto. I bimbi si avvicinano e lo osservano, si guardano e si chiedono: "Chissà dove andrà?". Forse un giorno lo incontreremo ed anche a lui potremo dire: "È andata così!".

lunedì 30 luglio 2012

UN SECOLO DI RED SOX

Il legame e la fedeltà che unisce Boston al suo Fenway Park hanno affossato la tragedia e il dolore che sono emersi nel corso dei decenni di vita di questa franchise. Nel caso particolare di Boston, la sofferenza dei suoi tifosi è durata 86 anni. Per 31.390 giorni, il cuore dei NewEnglanders è stato trafitto dal dispiacere senza intaccare l'ardore, la vicinanza e la credenza che un giorno o l'altro tutto sarebbe finito. Ed è stato così nel 2004 per poi essere certificato nel 2007 con due indimenticabili World Series vinte. Ora Boston non ha più paura della maledizione anzi c'è la consapevolezza di poter condividere una grande squadra in un momento di grandezza come quello della vittoria finale. Ma in una squadra eccellente c'è più di un momento di grandezza e il tempo che passa disegna le sue forme sempre più nitide per non essere dimenticate. Per coronare questi 85 anni di lacrime e sospiri ecco in ordine numerico cosa è successo a Boston in quasi un secolo di storia di questa "franchise".
L'American League fece la sua apparizione nel 1901 con otto squadre, una delle quali fu proprio quella di Boston. Questa è la squadra che vanta alcuni milestones tra i più indimenticabili e memorabili. La prima World Series e la prima perfect game del baseball moderno si svolsero a Boston nell'Hauntington Avenue Grounds ed in entrambi i casi il lanciatore fu Cy Young. Ted Williams ha regalato momenti altissimi con il suo "6 su 8" nell'ultimo giorno della stagione del 1941, il "4 su 4" con 2 HR nella All Star del 1946 e quel Settembre del 1960, quando lo Splendido terminò la sua carriera con un fuoricampo nel suo ultimo turno di battuta. Carl Yastrzemski vinse la Tripla Corona nel 1967, l'ultimo, ancora oggi, ad aver raggiunto un simile traguardo. Fred Lynn si aggiudicò il trofeo per Rookie of the Year e il Most Valuable Player entrambi nel 1975. Carlton Fisk si impose come l'immagine più duratura nella storia dello sport con uno swing nelle WS del 1975, grazie anche a Bernie Carbo il quale, poche riprese prima, ottenne il suo secondo pinch-hit homerun portando in parità la partita. Dave Henderson ottenne l'homer della salvezza all'ultima ripresa con 2 strike contro i California Angels nei Play Off del 1986. Roger Clemens realizzò 20 strike-out in una partita, per due volte. Pedro Martinez lancò una no-hit in rilievo contro Cleveland per agguantare le Division Series nel 1999. Big Papy con i suoi 54 homers nel 2006 diventò il recordman in tutta la storia dei Red Sox battendo il precedente record detenuto da Jimmie Foxx nel 1938. Jason Varitek è l'unico catcher nella storia ad aver ricevuto 4 no-hit, l'ultima delle quali fu realizzata da John Lester nel Maggio del 2008. Questa è la squadra che vinse le prime WS dell'era moderna nel 1903. Hall of Famers come Waite Hoyt, Herb Pennock, Red Ruffing e Babe Ruth iniziarono la loro carriera a Boston. Questa è la squadra che ha testimoniato l'ultimo battitore che ha superato .400 di media e due Triple Corone. Wade Boggs vinse 5 titoli di battuta con Boston e Roger Clemens ottenne per 3 volte il Cy Young Award e l'MVP. Questa è la squadra che vinse 3 WS in 4  stagioni, dal 1915 al 1918 ma è anche l'unica squadra ad aver perso il 7° incontro nelle WS del 1946-67-75-86. Enos Slaughter nel 1946, Bob Gibson nel 1967, Joe Morgan nel 1975, Bucky Dent nel 1978, Bill Buckner nel 1986 e Aaron Boone nel 2003 furono coloro che mantennero vivo un incubo durato 86 anni. Le parole di Johnny Pesky sono come i rintocchi di una morte annunciata. "Ho guardato su, in alto nel cielo e ho pensato a Mr Yawkey, a Cronin, a Collins. Ted è stato il primo a cui ho pensato, Dom e Bobby. Ho pianto e non me ne vergogno. Eravamo come un gruppo di bambini in perfetta armonia per così tanti anni. Ho visto i tifosi arrivare numerosi al Fenway ogni giorno sempre pronti ad incoraggiarci fino alla fine. Sono contento che abbiamo vinto per i nostri fans. Per tutta la vita il baseball è stato dentro di me. Per tutta la vita non ho mai vinto una World Series."

"Sit down for a while now". Rilassatevi per 5 minuti e viaggiate nel tempo perchè ora è il momento di elencare questo sogno durato 86 anni numerandolo progressivamente e associando il numero ad un momento indimenticabile del vecchio Fenway e della sempre-giovane squadra dei Red Sox.
1 I Boston vinsero il primo titolo delle WS battendo i Pttsburgh Pirates nel 1903.
2 È il numero di post-season disputati da C.Yastrzemsky. È il leader nelle partite disputate in carriera con i Red Sox con 3.308. È il secondo in tutta la storia delle Major League. Il primo è P.Rose con 3.562.
3 È il numero delle "Triple Corone" Vinte da un player dei Red Sox. Ted Williams nel 1942(.356 36 137). Sempre Williams nel 1947(.343 32 114). C.Yastrzemski nel 1967 (.326 44 121).
4 È il numero ritirato della casacca dell'interbase Joe Cronin. 24 stagioni con i Red Sox. Come manager ha il record di partite vinte: 1071.Eletto nella Hall of Fame nel 1956.
5 Dwight Evans vinse 5 Gold Glove consecutivi dal 1981-85. Grande battitore ma ancor di più straordinario esterno in possesso di un braccio come un bazooka. Oggi i tifosi vanno allo stadio per vedere il batting practice. Una volta al Fenway arrivavano prima della partita per vedere Evans e Rice che si scaldavano il braccio stando all'esterno sulle linee di foul a sinistra e a destra. Niente lanci con parabola, ma "tese cannonate"!.
6 È il numero di casacca ritirato di Johnny Pesky nel 2008. Anche il commissioner Bud Selig era presente per testimonare l'illustre carriera con i Boston del grande interbase.
7 Wade Boggs ha battuto più di 200 valide a stagione per 7 volte.
8 È il numero ritirato di Carl Yastrzemski. È stato eletto nella Hall of Fame al primo turno di eleggibilità nel 1989 con il 95% di voti a favore.
9 È il numero di Ted Williams. Una leggenda del baseball. Nel 1982 i tifosi lo votarono il miglior giocatore nella storia dei Red Sox.
10 È il numero di RBI ottenuti da Nomar Garciaparra nella partita disputata contro i Seattle Mariners del 10/5/1999. Nomar realizzò 3HR (2 Grand Slam). Lo stesso numero di RBI è stato ottenuto anche da Fred Lynn, Rudy York e Norm Zauchin.
11 Babe Ruth ottenne 11 homer nel 1918 vincendo il primo titolo della speciale classifica.
12 Heinie Wagner ottenne 12 valide nel 1902 con i NY Giants. Dopo solo 17 partite venne ceduto ai Boston Red Sox che vinsero le Series del 1912 contro i Giants.
13 Buck Freeman con 13 HR nel 1903 vinse il suo scondo titolo con i Red Sox. Fu anche il terzo consecutivo compreso quello per gli RBI.
14 È il numero di stagioni di Bobby Doerr tutte giocate in seconda base per i Red Sox. Hall of Famer, anche il suo numero 1 di casacca è stato ritirato.
15 Don Schwall vinse 15 partite su 25 opportunità nel 1961 guadagnandosi il "Rookie of the Year Award".
16 Dave Morehead perse 16 partite nella disastrosa stagione del 1965 quando i Red Sox persero 100 partite.
17 È il numero di "Grand Slams" realizzati da Ted Williams.
18 Roger Clemens lanciò 18 partite complete nel 1987, ottenendo 256 strike-out e il secondo "Cy Young Award".
19 Bill Mueller ottenne 19 HR nel 2003. Contro i Rangers in una partita realizzò 2 Grandi Slams e un "solo shot", il 12esimo atleta in tutta la storia del baseball.
20 È il numero di strike out di R.Clemens contro i Mariners in una partita (29 Aprile 1986). Major League record.
21 Nel 1988 Mike Greenwell realizzò il suo 21 HR che gli permise di ottenere un "Cycle" nel Settembre del 1988 contro i Baltimore.
22 Jim Longborg vinse 22 partite nel 1967 guadagnandosi il "Cy Young Award".
23 Jon Lester affrontò 23 battitori nelle WS del del 2007 dopo solo un anno di distanza dalla sua convalescenza dovuta ad un linfoma maligno. Fu onorato per questo con il "Tony Conigliaro Award", per aver combattuto e vinto la sua battaglia per la vita.
24 È il numero di partite vinte da Roger Clemens nel 1986 consegnandogli il primo dei suoi 7 "Cy Young Award".
25 Jim Rice ottenne 25 "basi totali" in 24 partite quando debuttò in Major League nell'Agosto del 1974. Il leggendario slugger terminò la carriera con 4.129 basi totali,la terza più alta in tutta la storia dei Red Sox.
26 Nel Giugno del 1917 Babe Ruth, dopo aver concesso la base su ball al primo battitore, venne espulso per proteste. Entrò a lanciare Ernie Shore. Il battitore-corridore venne eliminato nel tentativo di rubata e Shore affrontò esattamente 26 battitori per completare la partita con un "quasi perfect game".
27 È il numero ritirato dell'immortale Carlton "Pudge" Fisk. Pur non avendo mai vinto una WS, nel 2004 gli venne consegnato l'anello commemorativo in onore della sua carriera da "Hall of Fame".
28 Boston ottenne 28 valide in una partita contro Florida nel 2003, 13 delle quali vennero realizzate alla prima ripresa obbligando la squadra dei Marlins ad una maratona difensiva di 54minuti.
29 Babe Ruth realizzò 29 HR nel 1919 in solo 432 presenze alla battuta. Come lanciatore affrontò anche 591 battitori concedendo solo 2 fuoricampi in tutta la stagione.
30 Dustin Pedroia realizzò almeno una battuta valida in 30 partite consecutive giocate in trasferta. Il record precedente di 29 partite apparteneva a Tris Speaker che lo fece nel 1913.
31 È il numero di presenze alla battuta di Mike Greenwell quando esordì in Majors nel 1985. Le sue prime 3 battute valide furono 3 HR.
32 Tony Conigliaro fece 32 HR nel 1965. A soli 20 anni diventò l'HR Champion più giovane nella storia dell'American League. Firmò il contratto per i Boston a soli 17 anni.
33 È il numero di casacca del terzo capitano nella storia dei Red Sox. Jason Varitek. Gli altri due furono: C.Yastrzemski e Jim Rice.
34 A soli 22 anni Smoky Joe Wood vinse 34 partite nel 1912. Un record che sembra quasi imbattibile anche ai nostri giorni.
35 Jimmy Foxx battè 35 HR nel 1939. Aveva vinto la Tripla Corona nel 1933.
36 Sono gli homers di Ted Williams nel 1942 che gli diedero la "Tripla Corona" e il "Player of the Year Honors".
37 Jon Lester alla sua 37esima partita ottenne una no-hit contro Kansas City nel 2008. Effettuò 130 lanci, 86 strikes, 44 balls.
38 Cy Young lanciò 38 partite complete nel 1901 vincendone 33 con una percentuale di 1.62.Ottenne la "Tripla Corona" dei lanciatori.
39 Jim Rice vinse il titolo degli homers nel 1983 con 39.
40 Nel 1948 Dom Di Maggio ottenne 40 battute da due basi segnando un club record di 127 punti.
41 È il numero delle "opportunità di salvezza" per il rookie Jonathan Papelbon nel 2006. Ne realizzò 35 con una percentuale di 0.92.
42 Nel 1997 i Boston Red Sox ritirarono il numero 42 per onorare Jackie Robinson, il primo giocatore di colore nella storia delle Major League. Robinson fece un try-out con i Boston nel 1946 ma il GM B.Rickey dei Brooklyn "arrivò prima" e fece firmare il contratto a Robinson. Chissà, la storia forse sarebbe cambiata!.
43 È il totale dei fuoricampi battuti da Manny Ramirez nel 2004.
44 La "Hall of Fame Legend" Carl Yastrzemski realizza 44 HR nel 1967, vincendo la Tripla Corona.
45 Manny Ramirez batte 45 HR nel 2005.
46 Jim Rice batte 46 HR nel 1978.
47 È il N° di HR realizzati da David Ortiz nel 2005.
48 È il numero di battitori affrontati da Babe Ruth nelle WS del 1916 disputate contro i Brooklyn Robins (più tardi si chiameranno Dodgers). Ruth vinse la partita per 2-1 lanciando 14 riprese. Boston vinse le WS.
49 Nel 1927 i Boston avevano un distacco di 49 partite rispetto ai primi in classifica, i NY Yankees. Fu una stagione disastrosa per i Red Sox ma nonostante questo incolmabile divario, nel Settembre di quell'anno, i tifosi di Boston si accalcarono in massa al Fenway per assistere a due partite contro gli Yankees. Un record di quasi 40.000 spettatori testimoniarono la vittoria dei Boston in gara 1 per 12-11 in 18 riprese.
50 L'"Hall of Famer" Jimmie Foxx realizza 50 HR nel 1938
51 È il numero di "doppi" realizzati da Joe Cronin nel 1938, Wade Boggs nel 1989 e Nomar Garciaparra nel 2000.
52 Sono i battitori affrontati da Josh Beckett nei Play Off del 2007 contro Cleveland che portarono Boston alla vittoria con Beckett MVP delle Series.
53 L'"Hall of Fame Legend" Tris Speaker realizzò 53 "doppi" nel 1912.
54 È il numero di HR di David Ortiz nel 2006.
55 È il numero delle partite del rookie seconda base Bobby Doerr nel 1937. Aveva 19 anni e fu l'inizio di una brillante carriera con Boston che durò 14 anni. È stato eletto nella Hall of Fame.
56 N.Garciaparra ottenne il record di 56 "doppi" nel 2002.
57 È il numero di lanci "strikes" effettuati da Pedro Martinez nelle Division Series del 1999. Alla terza ripresa di Game 5 delle Series sul punteggio in parità di 8-8, entra a lanciare Pedro che lascia il line-up di Cleveland senza battute valide lanciando un totale di 97 lanci e consegnando la vittoria a Boston per 12-8.
58 Buck Freeman ottenne 58 "tripli" in totale dal 1902 al 1904.
59 È il numero di "tripli" realzzati da Carl Yastrzemski dal 1961 al 1983. Uno di questi venne realizato nel 1965 contro i Tigers in aggiunta a 2 HR, 1 doppio e 1 singolo per un totale di 5 su 5  più il "cycle" e 5 RBI.
60 Tris Speaker nel 1913 ottenne questo numero di battute di "extra base".
61 È il numero di errori in seconda base di Hobe Ferris nel 1901. Ancora oggi è un record nella storia dei Red Sox.
62 Sono i punti concessi da Joe Smoky Wood nel 1911 su 275 riprese lanciate con una percentuale di 2.02.
63 Sono i punti concessi da Babe Ruth nel 1916 per un totale di 323 riprese lanciate.
64 Sono i punti concessi dai Boston nelle 17 partite di extra inning disputate nella stagione 1969. Persero tutte le partite. Disperazione dei tifosi di Boston ogni volta che la squadra andava agli extra inning!.
65 È il numero di "tripli" realizzati da Jimmy Collins quando giocava con Boston. Il totale in carriera dell'Hall of Famers sono 116.
66 Hideo Nomo lanciò 66 strikes dei suoi 105 lanci contro Baltimore nel 2001 vincendo per 3-0 con 11 strike-outs.
67 L'esterno Earl Webb ottiene un franchise-record di 67 doppi nel 1931.
68 È il numero di strikes di Tim Wakefield contro Texas nel 2008 su un totale di 86 "knuckle-balls".
69 È il numero di riprese lanciate da Cy Young e Bill Dinneen nelle WS del 1903. Boston usò solo 3 lanciatori per le series che al tempo si disputavano al meglio delle 9 partite. Il terzo lanciatore fu Tom Hughes. Dinneen lanciò 4 partite complete, Young ne lanciò 3 e Hughes 1. Hughes fu il partente in un'altra partita, ma Young entrò in rilievo alla terza ripresa.
70 È il numero di lanci effettuati da Chase Wright lanciatore degli Yankees. Nel 2007 con due out e le basi vuote, M.Ramirez, J.D.Drew, M.Lowell e J.Varitek realizzarono 4 HR consecutivi contro Chase Wright. Fu la quinta volta nella storia del baseball in cui una squadra realizza 4 HR consecutivi. Ma fu la seconda volta per J.D.Drew. Infatti nell'anno precedente, il 2006, Drew giocava con i Dodgers i quali realizzarono anche loro 4HR consecutivi in una partita. Il secondo homer dei 4 consecutivi venne realizzato proprio da J.D.Drew. Questo curioso primato è stato "statisticamente calcolato" dal Dr. Nancy Rallis del Boston College Stats. & Matematics. Non so come, ma il docente ha affermato che c'è 1 possibilità su 14,3 milioni di volte nel quale un giocatore può ottenere il risultato di J.D.Drew!.
71 Furono i punti segnati da C.Yastrzemski nel 1961. In quell'anno i riflettori erano puntati su Mantle e Maris che erano in lizza per il record stagionale di HR (1927 Babe Ruth con 60). Pochi si accorsero del rookie Carl all'esterno sinistro. Yastrzemski terminò la carriera con un Red Sox-record di 1816 punti segnati. Attualmente è al 17esimo posto All Time. Gli unici atleti, nei primi 20, ancora in attività sono D.Jeter (1827 punti segnati, 15esimo posto) e A.Rodriguez (1878 punti segnati, 11esimo posto). Al primo posto c'è Rickey Henderson con 2295 punti segnati.
72 È il numero di battute valide del rookie 21enne Harry Hooper nel 1909.
73 È il numero di partite del rilievo Tom Gordon nel 1998. Ottenne 46 salvezze e gli venne assegnato il "Rolaids Relief Man Award". Stephen King scrisse un "best seller" dal titolo "The girl who loved Tom Gordon".
74 È il numero che rappresenta il tentativo di rubata di Steve Lyons nel 1986. Lyons dalla seconda cercò di rubare la terza base ma venne eliminato. Alla battuta c'era Boggs che stava "viaggiando"con una media di quasi.400. Boston perse quella partita contro Milwaukee 7-5 e Lyons venne ceduto ai White Sox...pochi giorni dopo.
75 È il numero di HR in carriera dell'Hall of Fame Harry Hooper. Possono sembrare pochi, ma tutti gli homers vennero realizzati durante la "Dead Ball Era".
76 È il numero di partite del lanciatore di rilievo Heathcliff Slocumb nel 1997. Venne ceduto ai Seattle in cambio di Derek Lowe e Jason Varitek.
77 I tripli del nativo inglese Hob Ferris dal 1901 al 1907.
78 Le partite disputate da Juan Beniquez nel 1975. Venne impiegato all'esterno sinistro, centro e destro oltre che in terza base, prima base e DH. La sua media battuta fu di .291.
79 Sono i tripli del leggendario Jim Rice in carriera con i Boston.
80 È il numero di strike-out ottenuti da Pedro Martinez nei post seasons dal 1998 al 2004.
81 Il numero di battute da extra base di Ted Williams nel 1947.
82 Il numero di battute valide in carriera del lanciatore Slim Harriss con una media di.146. Nel 1923 realizzò soltanto 4 valide su 61 presenze alla battuta per una media di.066. Harriss viene ricordato perchè in quell'anno realizzò l'unica battuta valida della partita fra Boston e Philadelphia. Purtroppo, correndo verso la seconda base, saltò il sacchetto di prima base. Venne eliminato su "gioco d'appello" consegnando a Boston la vittoria per 4-0 e al lanciatore Ehmke una no-hit.
83 È il numero di battute da extra base di Ted Williams nel 1946.
84 È il numero di partite disputate con i Boston di Bob Watson prima di essere ceduto agli Yankees nel 1979. Nel 1974 diventò il primo giocatore nella storia ad ottenere un "cycle" in entrambe le Leghe e, piccola curiosità, segnò il milionesimo punto nella storia del baseball!.
85 È il numero di battute da extra base di (sempre lui), Ted Williams nel 1949.

Ecco fatto!..Una breve cavalcata quasi secolare fatta di ricordi, imprese memorabili ed atleti che rimarranno nella storia per sempre. Sono tinte variopinte che, come le corde delle emozioni, dipingono esaltanti imprese e lugubri ricordi in un teatro come il vecchio Fenway Park, ormai eletto a nuova meraviglia globale. È il luogo d'incontro del mondo intero dove tutti sanno come guarire le ferite perchè il romanticismo del Fenway è un cuore che si spezza da cui nasce un fiore che profuma vittoria. Poco importa il tempo che intercorre tra un sentimento e l'altro. Ciò che rimane è la certezza che, come il dubbio di un credo, un giorno o l'altro tutto succederà.