Il vecchio Aqualung stringe il suo bastone al petto. I bimbi si avvicinano e lo osservano, si guardano e si chiedono: "Chissà dove andrà?". Forse un giorno lo incontreremo ed anche a lui potremo dire: "È andata così!".

mercoledì 18 luglio 2012

ENGEL STADIUM

J.Engel
Engel Stadium si trova a Chattanooga, Tennessee. Nel 1929, Clark Griffith, proprietario dei Washington Senators, mandò un giovane scout di nome Joe Engel nel Sud degli Stati Uniti con l'intento di trovare una città che potesse ospitare una squadra di Minor League affiliata ai Senators. Engel si recò ad Atlanta e, soldi alla mano, cercò di negoziare l'acquisto degli Atlanta Crackers. Non riuscendo a finalizzare la trattativa, Engel si recò a Chattanooga riuscendo a comprare la squadra locale dei "Lookouts" e permettendo anche la costruzione di un nuovo impianto sportivo, uno "State-of-the-art-stadium" del costo di $150.000. Engel Stadium possedeva caratteristiche innovative per quel tempo. Fu il primo ballpark ad avere un ufficio stampa. Era dotato di un prato centrale distante 471ft da casa base e dietro la recinzione era stata costruita una collinetta con la scritta "LOOKOUTS" ricavata sagomando opportunamente la siepe. Joe Engel fu un personaggio unico, bizzarro e grottesco al punto da essere definito dai suoi contemporanei come "insostituibile". Seguendo i canoni promozionali del tempo, Engel si inventò qualsiasi tipo di evento per far affluire più gente possibile allo stadio. Tra le sue "proposte" va ricordato che nel 1931 in una partita amichevole contro i New York Yankees, Engel mandò sul monte di lancio una ragazza di appena 17 anni. Si chiamava Jackie Mitchell, la quale si prese il lusso di mettere strike-out Babe Ruth e Lou Gehrig. Chi conosceva la Mitchell (nata nel 1912 e morta nel 1987), garantisce che non possedeva una "palla veloce", ma la sua "curva" era incredibile perchè spezzava improvvisamente in prossimità del piatto di casa base. Ultimamente la rete televisiva FOX-SPORTS ha dedicato un capitolo del suo programma "Amazing Sports Stories" alla giovane Jackie Mitchell.
Jackie Mitchell
 Nel 1936 Joe Engel attirò 25.000 persone allo stadio, quando la capienza massima era di 12.000 posti a sedere, perchè attraverso una lotteria, ci sarebbe stata l'estrazione del numero del biglietto che avrebbe fatto vincere una casa. Nessuno vinse anche perchè in seguito si venne a sapere che il numero del biglietto estratto non esisteva. Sempre nel 1936 Engel fece installare l'impianto di illuminazione facendo grossa pubblicità per l'evento chiamandolo "The Great Light Switch Throwing". Quando arrivò il buio, Engel dall'altoparlante annunciò "Fra 3 minuti vedrete il campo illuminato!". Passarono 3 min., e altri 3 min. e ancora 3 min. Deluso da quella attesa Engel si accorse che il trasformatore era bruciato, lasciando tutto lo stadio al buio. Gli addetti alla sicurezza mantennero l'ordine con le loro torce e dopo un'ora le luci si accesero. I Lookouts persero la partita. Nel 1938 Engel si inventò "The Wild Elephant Hunt". La folla aspettava fuori dallo stadio mentre sentiva il selvaggio barrire degli elefanti. Pensando di trovare i pachidermi all'interno dello stadio la gente rimase delusa nel vedere che era una pagliacciata anche se simpatica dove alcuni attori in costume interpretavano una "caccia grossa" all'elefante correndo all'interno dello stadio. Le iniziative di Engel furono numerose e divertenti. Organizzò concorsi di bellezza, corse di lepri e di struzzi. Nel 1931 vendette il suo interbase, Johnny Jones, in cambio di un tacchino che pesava 15kg!. "The turkey had a better year", disse Engel e da quel momento il sandwich al tacchino diventò popolare in tutte le partite. Una volta portò allo stadio 50 gabbie piene di canarini cinguettanti!. Engel Stadium è ricco di storia e di avvenimenti che lo posizionano ai primissimi posti per importanza. Nel 1917 venne disputata la partita più lunga della storia nella Southern Association durata 23 riprese e sospesa per oscurità sul punteggio di 2-2 tra i Lookouts che ospitarono gli Atlanta Crackers. Nel 1926 Satchel Paige fece il suo esordio come professionista giocando per i Chattanooga White Sox, una squadra della Negro League. Nel 1937 il proprietario dei Washington Senators, Clark Griffith decise di vendere i Lookouts per $125.000. Determinato a mantenere la squadra a Chattanooga, Joe Engel organizzò una colletta tra gli abitanti della città racimolando $100.000 per comprare i Lookouts. Nel 1938 Roger Hornsby diventò player-manager della squadra. Nel 1941 i Lookouts ritornarono come squadra affiliata ai Washington Senators, Joe Engel firmò il contratto a Hillis Layne per giocare in MLB scatenando la furia del manager di Selma che rivendicava i diritti sul giocatore. Per tutta risposta Engel mandò a Selma un camion pieno di ghiaccio dicendo al manager di "stare calmo e di rinfrescarsi!". Nel 1947 il 16enne Willie Mays esordisce all'esterno centro per i Chattanooga Choo-Choos.
Nel 1951 Don Grate entra pinch-hitter e ottiene due "Inside the park homerun". Nel 1953 Don Grate durante una gara di lancio, ottiene il record della distanza più lunga facendo volare la pallina per 135,33mt. Nel 1955 viene pubblicato il libro "Your Lookouts since 1885" di Wirt Gammon. Nel 1957 Harmon Killebrew realizzò l'unico e solo homerun all'esterno centro, nella storia dell'Engel Stadium. Nel 1959 il prima base Jesse Levan venne espulso a vita per attività illecita che riguardavano le scommesse e i Washington misero in vendita la squadra per la seconda volta. Ma Joe Engel e gli amministratori locali riuscirono a far fronte alla situazione affiliando la squadra ai Phillies di Philadelphia. Il destino si rivelò ancora beffardo per i LOOKOUTS, e dopo qualche anno anche Philadelphia chiuse ogni rapporto con la squadra di Chattanooga lasciando un vuoto che risultò ancora più incolmabile quando nel Giugno del 1969 William Joseph Engel morì al Campbell General Hospital. Come in una città fantasma Engel Stadium non fu più popolato dai tifosi e il suo percorso di decadenza sembrava portasse il vecchio stadio alla completa distruzione. Fu nell'Aprile del 1989 che lo stadio respirò nuova vita quando vennero stanziati $2.000.000 per un totale rinnovamento e ristrutturazione. Per commemorare questo evento, venne disputata l'All Star game della Southern League, alla quale parteciparono Frank Thomas, Kent Bottenfield, Louis Gonzales e Brian Hunter. Il "tutto esurito" venne registrato al nuovo Engel Stadium per vedere la Superstar del basket NBA Michael Jordan muovere i suoi primi passi nel baseball professionistico. Venne istituita la "Engel Foundation" col sostegno dello stato del Tennessee e del contributo di privati cittadini. Il tetto dell'Engel Stadium fu ulteriormente rinnovato e vennero scritti diversi libri narranti le vicende storiche dello Stadio e della realtà sportiva di Chattanooga. Furono anche organizzati meeting annuali col nome "Legends of the Game" con la partecipazione di atleti di Major League. Tanta organizzazione, vitalità e rinnovamento portarono l'Engel Stadium ad essere inserito, nel Dicembre del 2009, nella"National Register of Historic Places" degli Stati Uniti. Ma la notizia da prima pagina risale al Gennaio di quest'anno quando Eric Pastore membro della Warner Bros e autore del libro "500 Ballparks of America", ottiene la concessione per girare un film proprio all'Engel Stadium. Stando alle notizie, la pellicola uscirà nel 2013. L'ufficializzazione per iniziare le riprese delle scene è arrivata nel Marzo del 2012. Il titolo del film sara "42", la storia di Jackie Robinson. Tra gli attori figurano due autentiche superstar di Hollywood.
Il primo è Harrison Ford che sosterrà la parte di Branch Rickey, colui che firmò il contratto a Robinson. L'altro è l'attore di colore Chadwick Boseman nella parte dell'Hall of Famer Jackie Robinson. Ci sarà anche Lucas Black che interpreterà Pee Wee Reece il grande interbase dei Brooklyn Dodgers. Hamish Linklater invece sarà Ralph Branca, il lanciatore dei Dodgers e Nicole Beharie interpreterà Rachel Isum, la moglie di Jackie Robinson. Anche in questo caso il vero protagonista sarà l'Engel Stadium opportunamente rinnovato per assomigliare al leggendario Ebbets Field di Brooklyn.
H.Ford-C.Boseman-J.Robinson